Il presidente, Tiziano Esposito, assume la presidenza dell’assemblea dei soci dichiarandola aperta, alle ore 10:05, in seconda convocazione, visto che nella prima, ore 9:30 non era stato raggiunto il numero legale dei soci (metà più uno dei soci).  Dopo il consueto saluto ai soci presenti si passa alla discussione degli ordini del giorno secondo regolare convocazione.

APPROVAZIONE BILANCIO CONSUNTIVO DELL’ESERCIZIO SOCIALE ANNO 2017.

L’associazione per l’anno di riferimento ha consolidato egregiamente tutti lgi obiettivi prefissati, riuscendo ad avere una buona copertura finanziaria per tutte le attività prese in carico, inoltre, ha dato una buona capacità organizzativa anche nell’affrontare spese, quindi, costi imprevisti, senza mai venir meno ai programmi in opera.Il buon andamento e la gestione meticolosa hanno permesso di chiudere l’anno 2017 con un utile pari a 6556,26 interamente versato sul CCP dell’associazione. Illustrate le somme, tutte debitamente giustificate e dimostrate dalle pezze giustificative, il presidente, chiede all’assemblea se qualcuno volesse intervenire in merito. Nessuno richiede parola. Dunque, il presidente, chiede all’assemblea l’approvazione del bilancio consuntivo. L’assemblea approva ad unanimità.

APPROVAZIONE BILANCIO PREVENTIVO ANNO 2018

Il bilancio di previsione è uno strumento importante per programmare le attività associative, ma lo stesso non è vincolante, in quanto le spese e\o le entrate potrebbero variare in corso d’opera, come spesso succede. Ovviamente le somme inserite servono a dare un’impronta programmatica per il 2018 e per la quale il direttivo e l’associazione cercherà di darne piena realizzazione. Per l’anno 2018 sulla base delle attività fatte e in programma, quali convenzioni con enti statali e contributi vari, prevediamo delle entrate pari a 19000 euro. In uscita, tenendo presente, che codesta associazione, come ringraziamento verso i propri soci, intende continuare a farsi carico delle varie assicurazione presenti, del vestiario sempre in continuo aggiornamento e delle attrezzature utili alla salvaguardia dell’operatore e per il raggiungimento delle attività connesse al nostro operato, si prevedono delle spese pari a 17000 euro. La programmazione, se così portata a termine, dovrebbe portare un’utile associativo di 2000 euro. Ovviamente questo dipenderà da tutti i soci operatori e dal direttivo, i quali dovranno dimostrarsi abili e presenti nel portare e conseguire gli impegni sottoscritti.Il presidente chiede all’assemblea se qualcuno ha qualcosa da aggiungere o vuole delle delucidazioni. Nessuno chiede di intervenire, pertanto viene richiesta l’approvazione. L’assemblea approva ad unanimità.

SERVIZI SVOLTI ANNO 2017

L’anno 2017 è stato caratterizzato da un evento di notevole portata. Nei primi giorni di Gennaio una tormenta di aria fredda ha permesso che sulla penisola salentina nevicasse abbondantemente per due giorni di seguito. Ovviamente un territorio come il nostro abituato al mare, avrebbe, e sottolineo, avrebbe, dovuto avere mille difficoltà per affrontare un’emergenza di tali dimensioni. Quell’avrebbe, sottolineato, significa che Ugento NON HA avuto problemi, o meglio, sono stati minimizzati, in quanto la prontezza d’azione, il sacrificio di voi volontari e la vicinanza delle ditte Ugentine, ha garantito che la cittadina non subisse disagi nella loro quotidianità, anzi, visto la notevole portata di neve, in due fasi distinte, non ha sortito alcuna situazione emergenziale. Da considerare il feudo di Ugento, secondo in provincia, le marine, le frazioni, i posti di soccorso, 118, vigili del fuoco, ASL e diverse case di riposo. A questo periodo di emergenza, STRAORDNARIA, al 2017 vanno conteggiati: 71 incendi di vario genere e tipo; 6 gg di ricerca persone scomparse; diversi servizi BLSD presso gare agonistiche; 20 interventi idrici causa forti piogge; partecipazione alle varie esercitazione regionali; partecipazione alla CAMPAGNA IO NON RISCHIO ed infine l’assistenza a più di 50 manifestazioni. A livello amministrativo l’associazione mantiene i requisiti idonei a permanere iscritta nei vari registri. Sembra un atto dovuto, ma non lo è, visto e considerato la capillare attività burocratica ed amministrativa che oggi comporta amministrare un’associazione. Da sottolineare anche l’importante attività di collaborazione sin da sempre presente con l’amministrazione comunale. Numerosi i riconoscimenti ricevuti e ancor di più riconosciuti con la stipula di una nuova convenzione UNITARIA con un importo considerevole di euro 9500 annuali con possibilità di rinnovo.A livello formativo\operativo, anche qui, il 2017 ha portato all’acquisizione di un pulmino 9 posti, grazie anche al 5×1000, all’acquisto di nuovo divise operative, per l’esattezza 30 capi che in parte sono stati gia distribuiti ed altri lo saranno prossimamente. Alla possibilità di organizzare ben 4 corsi formativi: BLSD – CORSO ANINCENDIO PRESSO I VVF – CORSO PSICOLOGIA DELL’ERMERGENZA – CORSO PROTEZIONE CIVILE. Questo a dimostrazione, come, pur essendo, un’associazione di volontariato, la formazione viene considerata una chiave di volta per gli operatori, perché solo un operatore formato può affrontare situazioni di emergenza. Un anno, come da abitudine, ricco e pieno di eventi, episodi e traguardi raggiunti. Forse in alcuni abbiamo faticato un po’, forse in alcuni non siamo stati impeccabili, ma dagli errori ci si impara a migliorare. Noi stiamo migliorando di anno in anno. Questo è possibile soprattutto grazie alla vostra costanza, pazienza e disponibilità. Come dico sempre, al mondo di oggi è difficile essere un volontario, dove nessuno fa nulla per nulla. Noi sappiamo essere una squadra ed i risultati sono visibili intorno a noi.Concludo, con questa assemblea, si chiude il nostro mandato. Sono stati 3 anni pienissimi dove non sono mancate le incomprensioni, gli allontanamenti, cosi come innumerevoli sono stati i traguardi raggiunti insieme. Da parte mia intendo ringraziare chi è stato nel direttivo, per il lavoro profuso in questi anni, diversamente avrei preferito una maggiore partecipazione di altri, almeno per quello che gli era stato assegnato a tempo debito. Fare volontariato ed assumere delle posizione direzionali, significa, soprattutto essere consapevoli di dover ricoprire un ruolo importante e degno di rispetto e presenza, verso il presidente in carica, verso l’organo del direttivo e non ultimo verso i soci tutti, i quali tramite mezzo democratico, le elezioni, hanno riposto piena fiducia ei 7 componenti. Pertanto, domenica prossima, 11 febbraio, rinnoveremo le cariche per i prossimi 3 anni. Il mio augurio verso tutti e che sappiate scegliere con responsabilità i vostri rappresentanti, che siano portatori di nuove idee e nuovi progetti da portare a termine e soprattutto che siano presenti nell’anima e nella vita associativa di tutti i giorni, salvo impegni personali.Vi ringrazio infinitamente per la vostra disponibilità, sensibilità e stima riposta verso di me e verso l’intera associazione. Sono sicuro che in molte cose ho sbagliato e se qualcuno è rimasto ferito porgo pubblicamente le mie scuse. Ho sempre cercato di agire per conto di tutti e per il bene dell’associazione stessa. Con questo concludo l’assemblea e ringrazio tutti gli intervenuti.

Assemblea chiusa alle ore 11.00

Il segretario verbalizzante                                                        Il presidente

Il presente verbale sarà affisso all’albo in data odierna e pubblicato sul sito web associativo.

 

 

IL PRESENTE DOCUMENTO E’ UNA TRASCRIZIONE DELLA DELIBERA DELL’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI. LA COPIA ORIGINALE E’ SCRITTA SU REGISTRO VIDIMATO.